Cookie Policy
top of page

Un posto in prima fila


Qualche anno fa (2021), un editore mi contatta per un cortometraggio nascente, chiedendomi di scrivere un brano. Il corto non va più in porto e questo brano finisce nel cassetto. Lo tengo lì fino a che non decido che farà parte di un album e finalmente questo mese vedrà la luce.


Si tratta di un brano per violoncello e pianoforte che invita a una danza in cui immaginazione e realtà si fondono. I protagonisti, l’io e l’altrove. Il ritmo, ternario.


È mattina e mi appresto a fare una passeggiata sulla spiaggia. Noto subito una pedana di pietra incastonata nella roccia. Sembrava essere lì apposta. Me ne impossesso, come chi vuole un posto in prima fila, e mi incanto.


Da lì a poco, mi raggiunge Vera.

Il suono del mare, del vento, il sole, e la vita intorno, contribuiscono a rendere tutto più magico.


La vera magia è che abbiamo tutti un posto in prima fila nel mondo, sta a noi sentirci parte del creato e contribuire ad esso, brillando ciascuno della propria luce, esattamente come fa la natura.


Questo brano segue Il tempo, pubblicato lo scorso 26 gennaio 2024 su tutte le piattaforme digitali e, insieme a La ballata dell’altrove, anticipa Prospettive temporali, album in uscita nei prossimi mesi.


Ti invito ad ascoltarlo il 23 febbraio su tutte le piattaforme digitali e sul mio Canale YouTube.

Comments


bottom of page